Btp tonici, tasso 10 anni sotto 1,90% in asta e su mercato

martedì 30 dicembre 2014 12:35
 

MILANO, 30 dicembre - Secondario tonico in tarda mattinata,
in linea con buona parte della periferia, in un mercato che
sembra considerare minimo il rischio di un contagio dalla
Grecia, col tasso del decennale sceso a un nuovo minimo storico
all'1,89% sia in asta sia, poco dopo, sul mercato secondario.
    Nell'ultima seduta dell'anno, caratterizzata da volumi
contenuti per le festività, l'attenzione degli operatori si è
concentrata sulle ultime aste a medio lungo del 2014 (le prime
con regolamento nel 2015). Il Tesoro ha collocato
complessivamente 7,342 miliardi su un'offerta compresa tra 5,5 e
7,5 miliardi, con rendimenti in calo all'1,89% - nuovo minimo
storico - dal 2,08% di fine novembre per il Btp decennale e in
lieve rialzo (a 0,98% da 0,94% dell'ultimo collocamento) per il
titolo a 5 anni.
    Collocati anche 1,5 miliardi sui 1-1,5 miliardi di offerta
del CCteu dicembre 2020 al rendimento di 0,96. 
    "Nelle aste odierne l'elemento che più va apprezzato è la
tenuta dei rendimenti, soprattutto sul segmento 5 anni visto che
ci si aspettava un ritorno sopra l'1%. Quanto al 10 anni da
sottolineare che continua la discesa del rendimento rispetto a
un mese fa", commenta Vincenzo Longo, strategist di Ig.
    Nel pomeriggio sarà la volta delle riaperture per il Bot
semestrale (per 700 milioni) e per il Ctz (per 375 milioni)
andati in asta ieri e collocati per rispettivi 7 e 2,5 miliardi.
    Il mercato sembra essersi lasciato alle spalle la seduta di
ieri che ha registrato una sensibile correzione in concomitanza
con la mancata elezione del presidente della Repubblica in
Grecia e con le conseguenti elezioni anticipate, probabilmente
il 25 gennaio. Ieri lo spread tra benchmark italiani e tedeschi
è arrivato a toccare il 146,7 punti base per poi chiudere a 144
pb e il tasso del decennale si è portato sopra il 2% per poi
scendere sul finale di seduta a 1,98%.
    "Oggi il mercato è partito tonico e in asta i rendimenti
sono rimasti bassi, con una domanda complessivamente stabile.
Questo segnala come il mercato valuti il rischio di un contagio
dalla Grecia davvero ridotto", spiega lo strategist di
UniCredit, Luca Cazzulani.
    In tarda mattinata, la forbice dei rendimenti tra Btp e Bund
sul tratto a 10 anni si è ristretta a 135 punti base dai 143
dell'apertura odierna e, come scritto, il tasso del decennale
scambia attorno all'1,89%.

 ========================== 12,30 ============================
 FUTURES BUND MARZO                   155,81   (-0,01)   
 FUTURES BTP MARZO                    135,45   (+0,89)   
 BTP 2 ANNI (AGO 16)                  101,940  (+0,091)  0,500%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 105,536  (+0,865)  1,894%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 129,464  (+0,779)  3,230%
 ======================== SPREAD (PB)=========================
    
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          165         166
 BTP/BUND 2 ANNI                                 61          66
 BTP/BUND 10 ANNI                               135         144
 minimo                                       134,0       137,8
 massimo                                      142,8       146,8
 BTP/BUND 30 ANNI                               187         190
 BTP 10/2 ANNI                                139,4       143,4
 BTP 30/10 ANNI                               133,6       128,7
 ==============================================================
    
    
 -  Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia