South Stream, Eni, Edf e Basf cedono rispettive quote a Gazprom

lunedì 29 dicembre 2014 18:57
 

BERLINO/MILANO/PARIGI, 29 dicembre (Reuters) - Eni ha raggiunto un accordo con Gazprom per la cessione della sua quota del 20% in South Stream. Analogamente Edf e Wintershall, gruppo Basf, hanno definito con il gruppo russo la cessione delle rispettive quote del 15%.

Lo rende noto Gazprom in un comunicato.

Non sono stati resi noti i dettagli finanziari degli accordi. Edf ha dichiarato che recupererà il capitale investito finora, calcolato coerentemente con gli accordi esistenti. Basf ha comunicato che il prezzo pattuito rimborsa il gruppo del cash investito nel progetto.

South Stream era un progetto finalizzato a offrire gas all'Europa del Sud senza passare dall'Ucraina. La Russia a inizio dicembre ha deciso di abbandonare il progetto a causa delle obiezioni mosse dall'Ue.

Gazprom era già titolare del 50% del progetto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia