Cina, economia dovrebbe crescere del 7% in 2015 - think tank statale

lunedì 29 dicembre 2014 10:45
 

SHANGHAI, 29 dicembre (Reuters) - La crescita del prodotto interno lordo in Cina dovrebbe rallentare al 7% l'anno prossimo dal 7,3% atteso per il 2014, in parte per effetto della debolezza delle economie globali.

E' quanto risulta da un rapporto pubblicato da un primario think tank governativo cinese.

"La crescita dell'economia mondiale potrebbe recuperare leggermente nel 2015 ma sarà difficile vederla riprendersi completamente dalla debolezza vista dai tempi della crisi finanziaria globale", secondo il State Information Centre.

"Di conseguenza, la crescita economica del nostro paese mostrerà un trend di graduale rallentamento ed è prevista in progresso di circa il 7% nel 2015", ha scritto in un rapporto pubblicato nel giornale ufficiale China Securities Journal.

Secondo il think tank l'inflazioone in Cina dovrebbe crescere meno del 2% l'anno prossimo rispetto ad una stima di oltre il 2% per quest'anno. Le esportazioni sono attese in leggero aumento al 7% da una stima del 6% per quest'anno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia