SCHEDA-Le riforme di Renzi, un bilancio di fine anno

martedì 23 dicembre 2014 16:06
 

di Gavin Jones

ROMA, 23 dicembre (Reuters) - All'Europa che chiede una nuova correzione del deficit, l'Italia replica che le regole di bilancio siano applicate con maggiore flessibilità e tengano conto degli sforzi compiuti sul fronte delle riforme strutturali.

Ieri la Camera ha approvato in via definitiva la legge di Stabilità, che riduce di oltre 14 miliardi le tasse pagate da famiglie e imprese, tra le proteste dell'opposizione e del Movimento 5 stelle in particolare.

Il taglio del cuneo fiscale rientra in quello che il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, ha definito "uno sforzo di riforma senza precedenti" nella lettera alla Commissione europea del 21 novembre 2014.

Le riforme, sostiene il Tesoro, faranno crescere la stagnante economia italiana di 0,1-0,2 punti percentuali di Pil all'anno tra il 2015 e il 2018.

LE RIFORME APPROVATE

GIUSTIZIA CIVILE: la filosofia della legge è di evitare il più possibile il ricorso al giudice. Si prevede l'arbitrato fuori dal tribunale per risolvere diversi tipi di contenzioso; viene semplificato il procedimento di separazione e divorzio con la possibilità per i coniugi di concludere un accordo davanti al sindaco; si riduce il periodo di sospensione feriale dei termini processuali e delle ferie dei magistrati.

  Continua...