Tesoro, maggiore peso in valutazione Specialist ad acquisti extra lungo

martedì 23 dicembre 2014 16:43
 

MILANO, 23 dicembre (Reuters) - Il Tesoro darà nel 2015 un peso maggiore agli acquisti di titoli di Stato su scadenze extra lunghe effettuati sul mercato primario nell'attribuzione del punteggio di valutazione degli Specialist.

È quanto emerge dal decreto sui criteri di valutazione degli Specialist in titoli di Stato relativo all'anno prossimo.

Nel dettaglio, il Tesoro ha alzato i pesi attribuiti, nel calcolo della cosiddetta quota di aggiudicazione del mercato primario, agli acquisti di Btp a 15 e 30 anni e di Btpei a 15 e 30 anni (sia on sia off the run), oltre che per i Ccteu, rispetto ai pesi stabiliti per il 2014,.

La quota di aggiudicazione concorre alla definizione dell'indice quantitativo primario (compreso tra zero e 33 punti), che valorizza l'attività dello Specialist sul primario, oltre alla soglia minima richiesta per il mantenimento della qualifica (3%).

Per quel che riguarda la valutazione dell'attività degli specialist sul secondario, tra le novità rispetto al 2014 c'è l'introduzione di un parametro per la misurazione del contributo di ciascun operatore alla "dimensione media dei contratti effettuati come proponente", con un punteggio relativo compreso tra 0 a 2.

Per le operazioni di riacquisto e concambio, il decreto aggiunge poi una penalità per gli operatori che non consegnano, anche solo in parte, la quota di titoli che hanno venduto in asta. Tale penalità sarà pari al 10% dal punteggio che lo Specialist riceverà a fine anno sul parametro (0,3-0,5 punti), per ogni mancata consegna fino al limite massimo dei punti conseguiti (3-5 punti nel 2015 rispetto a 1,5-3 nel 2014).

Sparisce invece per l'anno prossimo il paramento relativo all'operatività nelle aste Optes del Tesoro, cui nel 2014 era attribuito fino a un massimo di 2 punti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia