BORSE ASIA-PACIFICO - Indici positivi su rally Wall Street, petrolio

lunedì 22 dicembre 2014 08:38
 

INDICE                        ORE  8,30    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                     465,48       1,27     468,16
 TOKYO                         17.635,14    0,08     16.291,31
 HONG KONG                     23.403,04    1,24     22.656,92
 SINGAPORE                     3.315,61     1,10     3.167,43
 TAIWAN                        9.095,00     1,06     8.611,51
 SEUL                          1.943,12     0,68     2.011,34
 SHANGHAI COMP                 3.128,70     0,65     2.115,98
 SYDNEY                        5.441,95     1,94     5.352,21
 MUMBAI                        27.414,70    0,16     21.170,68
    

    22 dicembre (Reuters) - Le Borse dell'area Asia-Pacifico sono spinte al
rialzo nella seduta del lunedì dal rally di Wall Street dovuto al rimbalzo dei
corsi del petrolio, mentre l'euro ha toccato un nuovo minimo di due anni contro
dollaro sulle aspettative di una politica monetaria divergente tra le due banche
centrali. 
    Intorno alle 8,30 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, guadagna l'1,27% a 465,48 punti. 
    L'indice giapponese Nikkei ha chiuso in rialzo di 0,1% in una seduta
prefestiva mentre SYDNEY ha archiviato la giornata con un segno positivo
 di circa il 2%, per la quarta seduta consecutiva, trascinata dai titoli
energetici in un rally che riflette il rimbalzo dei prezzi petroliferi e una
nuova attitudine al rischio.
    I mercati cinesi hanno chiuso in rialzo una seduta volatile con i titoli del
settore elettrico in salita e un picco di quelli bancari, pur bilanciati dal
crollo delle small-cap. 
    SHANGHAI ha guadagnato lo 0,65%; HONG KONG è in risalita
dell'1,2%. Bene Prada in rialzo dell'1,83%.
    SEUL chiude a 0,68% ai massimi da due settimane sull'onda
dell'ottimismo generato dalle valutazioni della Fed sull'economia Usa.
    SINGAPORE guadagna intorno all'1% mettendo a segno la quarta
giornata positiva. 
    Chiusura positiva anche per TAIWAN e MUMBAI. 
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia