Btp in rialzo su Fed e Grecia. Tasso 10 anni a nuovo minimo storico

giovedì 18 dicembre 2014 12:05
 

MILANO, 18 dicembre - In linea con il resto della zona euro,
prosegue il rialzo dell'obbligazionario italiano innescatosi
ieri sulla scia di un rinnovato appetito per il rischio, in una
seduta dai volumi abbastanza contenuti.
    Attorno alle 12, il differenziale di rendimento tra
benchmark italiani e tedeschi scambia a 135 punti base dai 139
della chiusura di ieri e il tasso del decennale scambia
all'1,94% dopo aver toccato un nuovo minimo storico all'1,93%.
    A migliorare l'umore degli investitori un parziale
dissiparsi dei timori sulla situazione poltica greca: ieri il
governo di Atene non è riuscito, come previsto, a eleggere il
candidato alla presidenza, Stavros Dimas, al primo scrutinio ma
i 160 voti che si è assicurato non sembrano così lontani dai 180
necessari per la terza e ultima votazione del 29 dicembre.
    Un ulteriore conforto è giunto anche dalle parole utilizzate
dalla presidente della Fed Janet Yellen al termine del meeting
del Fomc di ieri: in un segnale di fiducia nell'economia Usa, ha
detto che assumerà un approccio "paziente" nel decidere quando
rialzare i tassi, precisando che è improbabile che il Fomc
decida di alzare i tassi prima del prossimo aprile. 
    "Sono questi i due fattori che alimentano la tonicità vista
oggi sul mercato", spiega un trader di una banca italiana.
    A consolidare il clima di 'risk on' contribuiscono anche il
rimbalzo del rublo e nuove prospettive di un intervento della
Bce in termini di acquisto di titoli di Stato.
    Dopo l'annuncio di ieri su interventi da parte della Banca
centrale russa, il rublo si è apprezzato sul dollaro e
sull'euro, limitando l'avversione al rischio e comprimendo il
rendimento del decennale italiano a un nuovo minimo storico.
    In occasione della consueta conferenza stampa di fine anno
oggi il presidente russo Vladimir Putin ha detto che il rublo si
rivaluterà ma che potrebbero essere necessari due anni per
uscire dalla crisi. 
    "Attenzione però che il rimbalzo del rublo e del prezzo del
greggio è temporaneo: è da leggere più come un ritracciamento
dopo il movimento forte dei giorni scorsi che come una soluzione
della situazione", aggiunge.
    Ieri il membro del board Bce, Benoit Coeure, ha detto che
c'è un ampio consenso all'interno del consiglio direttivo
dell'Eurotower per ulteriori interventi e che la questione è
come realizzarli al meglio, con l'acquisto di titoli di Stato
come "opzione di base". 
    "Le parole di Coeurè, secondo me hanno avuto un impatto
limitato: è il solito altalenarsi di dichiarazioni pro o contro
'quantitative easing' cui assistiamo da giorni", spiega ancora.
    Sul fronte del primario, protagonista la Spagna che ha
collocato poco più di 2,6 miliardi di euro in titoli con tre
diverse scadenze a medio lungo, con tassi in calo rispetto ai
collocamenti precedenti 
    Non pare invece aver esercitato pressioni sul mercato, e
nemmeno in chiave Bce, il dato IFO relativo a dicembre con
l'indice sulla fiducia delle imprese tedesche a 105,5 da 104,7
di novembre e a fronte di un consensus per 105,4 

                        ===== 12,00 =====   
 FUTURES BUND MARZO                   155,11   (inv.)    
 FUTURES BTP MARZO                    134,60   (+0,40)   
 BTP 2 ANNI (AGO 16)                  101,779  (+0,127)  0,596%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 105,138  (+0,269)  1,938%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 128,099  (+0,799)  3,291%
                      ===== SPREAD (PB)=====
    
                                                       PREC.
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          158         150
 BTP/BUND 2 ANNI                                 69          75
 BTP/BUND 10 ANNI                               135         139
 minimo                                       134,0       138,4
 massimo                                      138,5       144,2
 BTP/BUND 30 ANNI                               190         196
 BTP 10/2 ANNI                                134,2       131,2
 BTP 30/10 ANNI                               135,3       135,0
 
    
    
 -  Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia