Italia si oppone a piano Ue di rottamare progetto legge su ambiente

mercoledì 17 dicembre 2014 12:17
 

BRUXELLES, 17 dicembre (Reuters) - Il proposito dell'esecutivo Ue di archiviare una bozza di normativa europea sulla qualità dell'aria e i rifiuti invia "un segnale negativo" sulle ambizioni comunitarie di frenare il cambiamento climatico e i governi si opporranno. Lo ha detto oggi il ministro dell'Ambiente italiano, Gian Luca Galletti.

La Commissione ha presentato ieri le sue proposte legislative per il 2015, dicendo che si concentrerà su alcune priorità come lavoro e crescita economica. Al tempo stesso si prepara a ritirare alcune proposte avanzate dal precedente esecutivo, tra cui una sul miglioramento della qualità dell'aria e la riduzione dei rifiuti.

Galletti, della presidenza di turno della Ue, è stato uno degli 11 ministri europei a firmare una lettera alla Commissione in cui si esprime contrarietà per questa decisione.

Alcune industrie, come Philips che produce beni di largo consumo, hanno manifestato il loro appoggio ad una legge che favorisca un'economia basata su un più intenso riciclo delle risorse e riduca i rifiuti.

Galletti è di ritorno a Bruxelles dalla conferenza Onu sul clima di Lima che ha fatto pochi progressi verso un nuovo accordo sul cambiamento climatico, che dovrebbe essere raggiunto a Parigi alla fine del 2015.

La decisione della Commissione "non aiuterebbe certamente il percorso di avvicinamento a Parigi, perché nel pacchetto ci sono misure che contribuiscono a ridurre il Co2 e mostrano l'impegno dei paesi europei", ha detto il ministro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia