Carige, Fondazione convoca consigli lunedì per aggiornamento su opzioni

martedì 16 dicembre 2014 18:19
 

MILANO, 16 dicembre (Reuters) - La Fondazione Carige, principale azionista della banca genovese Carige con il 19%, ha convocato il proprio consiglio di amministrazione e il consiglio di indirizzo per lunedì 22 dicembre per un aggiornamento sulle opzioni sul tavolo in vista dell'aumento di capitale dell'istituto.

Lo riferiscono fonti vicine alla vicenda spiegando che nell'occasione l'advisor Imi potrà fare il punto sullo stato dei colloqui con i potenziali investitori interessati ad acquisire quote dell'Ente.

La Fondazione non dispone delle risorse necessarie per seguire l'aumento con l'attuale quota di competenza e pertanto sarebbe alla ricerca di un partner con cui eventualmente siglare un mini patto come quello fatto dalla Fondazione Mps con due investitori sulla banca senese.

"L'ipotesi di un M&A prima dell'aumento sembra raffreddarsi e per la Fondazione la soluzione sarebbe dunque quella di trovare uno o più soggetti che possano acquisire delle quote e poi stringere un accordo", ricorda una delle fonti.

Non si tratterebbero dunque di runioni decisive, ma piuttosto un resconto, da parte dell'advisor Banca Imi, delle proposte sul tavolo dell'ente.

"Ci sono contatti con più soggetti", interessati ad un ingresso in Carige, si limita a confermare la fonte sottolineando che l'aumento di capitale fino a 650 milioni, che Banca Carige dovrà lanciare in seguito alla bocciatura negli stress test di fine ottobre, sarà presumibilmente a maggio e quindi "c'è tempo per approfondire".

Secondo indiscrezioni stampa non smentite il fondo Apollo - che a fine ottobre scorso ha raggiunto l'accordo per l'acquisto delle due compagnie assicurative del gruppo ligure - sarebbe tra gli ultimi investitori interessati, oltre ad Investindustrial di Andrea Bonomi.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia