Borsa Usa, indici negativi su scia nuovi cali prezzi greggio

lunedì 15 dicembre 2014 19:43
 

NEW YORK, 15 dicembre (Reuters) - Wall Street prosegue in calo nei primi scambi del pomeriggio in un mercato avverso al rischio per il nuovo calo dei prezzi del petrolio ai minimi dei cinque anni e mezzo.

Il Brent si è avvicinato ai 60 dollari al barile ai minimi di seduta mentre il greggio Usa è sceso sotto i 56 dollari, dopo avere perso entrambi quasi il 50% dai massimi di giugno.

Sul fronte azionario, da punto di vista grafico l'indice S&P 500 sta trattando sotto la media mobile dei 50 giorni per la prima volta dal 28 ottobre.

"Lo spunto principale e la continua caduta libera del greggio", dice Uri Landesman, presidente di Platinum Partners a New York, secondo cui l'S&P 500 potrebbe testare i 1.750 punti.

"L'ironia di questo (calo) è che si potrebbe argomentare che sia una buona notizia per l'economia", ha aggiunto citando l'effetto positivo sui consumi derivante dai ribassi dei prezzi della benzina.

Intorno alle 19,30 italiane il Dow Jones cede lo 0,5% circa a 17.196 punti e l'S&P 500 lo 0,43% a 1.993 punti. Il Nasdaq mostra un ribasso attorno allo 0,8%.

I titoli dell'energia restano comunque forti in borsa con gli investitori a caccia di buone occasioni tra i grandi nomi, come Exxon Mobile, che guadagna oltre l'1%.

Tra i maggiori cali dei principali settori dell'S&P da segnalare utility e finanziari.

La borsa Usa non riesce a beneficiare delle buone notizie sul fronte macro arrivate oggi dalla produzione manifatturiera di novembre, che ha registrato l'aumento maggiore degli ultimi nove mesi. Sul fronte opposto il barometro della Fed di New York sulla manifattura dell'area a dicembre è passato in territorio negativo per la prima volta da quasi due anni.   Continua...