Eni, ammenda Ue per cartello in settore cere di paraffina, società impugna

venerdì 12 dicembre 2014 11:10
 

MILANO, 12 dicembre (Reuters) - La Commissione Europea ha inflitto a Eni un'ammenda pari a 29,120 milioni di euro, che la società ha impugnato davanti al tribunale al fine di ottenere l'annullamento.

Lo dice una nota del tribunale dell'Unione europea, aggiungendo che, nell'ottobre 2008, la Commissione ha ritenuto Eni insieme a una serie di società responsabile di aver partecipato a un accordo o pratica concordata continuata fra il 1992 ed il 2005 nel settore delle cere di paraffina.

In particolare, l'infrazione accertata è consistita nella fissazione dei prezzi e nello scambio di informazioni sensibili sotto il profilo commerciale. Shell non ha ricevuto alcuna ammenda poiché, pur avendo partecipato al cartello, ne ha rivelato l'esistenza alla Commissione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia