Borsa Milano parte debole, giù Eni e Saipem, positiva Finmeccanica

venerdì 12 dicembre 2014 09:17
 

MILANO, 12 dicembre (Reuters) - Avvio negativo per Piazza Affari e, più in generale, sugli altri mercati europei in uno scenario caratterizzato dal crollo del prezzo del greggio e dai timori politici sulla Grecia.

Dopo i primi scambi, l'indice FTSE Mib recupera dai minimi e cede lo 0,42%, l'Allshare lo 0,41%.

Ribassi generalizzati su tutti i settori, in particolare su ENI che cede l'1,25% circa e su SAIPEM che perde il 2%. Ieri sera l'annuncio da parte della controllante Eni di sospendere la cessione della quota a seguito delle condizioni non più favorevoli del mercato. Secondo Icbpi, "è venuto meno per il momento l'appeal speculativo su Saipem", mentre Equita rileva che la notizia è negativa per Eni: "la cessione della controllata è, infatti, uno dei catalyst a sostegno alla generazione di cassa e del riposizionamento di gruppo con focus sull'E&P".

Deboli anche le banche con le big INTESA SP e UNICREDIT in calo dello 0,40% e dello 0,18%.

Unico titolo a salire in controtrend FINMECCANICA che guadagna l'1,25% dopo essere stata scelta per la manutenzione di tutti gli F35 operanti in Europa dal 2018. Un broker commenta come "estremamente importante" la commessa sia in termini di importo sia per la durata.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

** AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........

  Continua...