BREAKINGVIEWS-Più Porsche che Prada: perché Ferrari vale 6 mld di euro

giovedì 11 dicembre 2014 19:16
 

(L'autore è un opinionista di Reuters Breakingviews. Le opinioni espresse rispecchiano esclusivamente le idee dell'autore)

di Olaf Storbeck

LONDRA, 11 dicembre (Reuters) - Ferrari è più Porsche che Prada. L'AD di Fiat Chrysler Sergio Marchionne punta allo spin-off della casa automobilistica sportiva italiana nel 2015 e vuole che venga valutata come un'azienda del lusso, con un enterprise value fino a 10 miliardi di euro (12,4 miliardi dollari).

Costruire auto sportive è tuttavia un'attività più complessa rispetto alla fabbricazione di borse o scarpe con tacchi a spillo e un prezzo più ragionevole non va molto oltre la metà di quel valore.

La Ferrari, con le sue auto che costano fino a 1,3 milioni di euro, un team di Formula Uno, volumi di produzione volutamente ridotti, un logo - quello del cavallino rampante - conosciuto in tutto il mondo, è certamente uno dei marchi più brillanti del settore, tanto che la società di consulenza Brand Finance lo considera il più forte al mondo.

Tutto questo determina alte barriere all'entrata, ma mantenersi sulla cresta dell'onda è molto dispendioso e anche se la casa di Maranello affianca una piccola attività di merchandising, tutto ruota attorno alla costruzione di auto.

Ogni anno la Ferrari spende fino a un quinto del fatturato per investimenti e per ricerca e sviluppo, più della concorrenza e oltre il doppio della spesa media delle società europee del lusso come Tod'S, Lvmh o Prada quotata ad Hong Kong.

Questo ha due conseguenze: inanzitutto, i grossi investimenti messi in bilancio deprimono i ritorni sul capitale (le case automobilistiche europee complessivamente hanno un rendimento sul capitale pari ad appena la metà di quelle dei gruppo del lusso); in secondo luogo le spese di ricerca appesantiscono il conto economico e riducono i margini.

Ferrari ha un margine operativo del 15,6%, circa un quinto sotto la mediana delle società europee del lusso. Il dato è sopra il 10% realizzato da Bmw e di Audi, del gruppo Volkswagen Audi, ma sotto il 18% di Porsche, altro marchio dell'impero Vw.   Continua...