Fiat Chrysler, società e detentori bond possono convertire in anticipo

giovedì 11 dicembre 2014 13:29
 

MILANO, 11 dicembre (Reuters) - Fiat Chrysler (Fca) e i detentori del bond convertendo hanno diritto a convertire in anticipo rispettivamente al prezzo minimo e massimo di conversione, cioé 11 dollari, pari a 8,83 euro al cambio di oggi e 12,925 dollari, "threshold appreciation price" (10,38 euro), dice un filing della Sec.

Fca ha il diritto di convertire, a sua discrezione, in tutto o in parte, in qualunque momento ad eccezione di alcuni giorni fissati dal prospetto, le obbligazioni al massimo tasso di conversione, quello che corrisponde al prezzo minimo.

I detentori dei bond hanno diritto a convertire al minimo tasso di conversione, quello che corrisponde al prezzo massimo.

Se il valore scende stabilmente sotto il prezzo minimo, cioè 11 dollari, Fca avrebbe teoricamente convenienza a convertire in anticipo, perchè si troverebbe a cedere le sue azioni in cambio del bond a prezzi superiori a quelli di mercato.

Se i prezzi delle azioni Fca salissero stabilmente sopra i 12,925 dollari (10,38 euro) del "threshold appreciation price" sarebbero i detentori dei bond ad avere convenienza a convertire anticipatamente perchè si troverebbero a ricevere azioni a un prezzo inferiore di quello di mercato.

Il prezzo del bond potrà variare di conseguenza. Fca nel filing indica in una tabella i valori di equilibrio del bond al variare dei prezzi delle azioni Fca.

A 7 dollari per azione il valore del bond cala da 100 a 63,64, a 17 dollari sale a 131,53, Rimane a 100 nel range di conversione cioè tra 11 e 12,93 dollari.

  Continua...