Snam, Cdp scenderà a 28,99%, Cdp Gas a 3,4% post aumento per Tag

mercoledì 10 dicembre 2014 11:34
 

SAN DONATO, 10 dicembre (Reuters) - A seguito dell'aumento di capitale da 505 milioni di euro riservato a Cdp Gas previo conferimento di quest'ultima della partecipazione nel gasdotto Tag, il nuovo azionariato di Snam sarà così composto: Cdp Reti scenderà al 28,99% dal 30% detenuto a oggi; Eni all'8,25% dall'8,54%, quota che è però legata a un bond convertibile sulla società; Cdp Gas al 3,4%.

E' questo il risultato emerso dall'assemblea straordinaria di Snam che ha oggi approvato il via libera all'aumento di capitale che prevede l'emissione di un numero massimo di 119 milioni di azioni Snam. Il closing del'operazione è atteso entro il 31 marzo 2015.

L'operazione prevede che Snam rilevi per un corrispettivo di 505 milioni la partecipazione in Trans Austria Gasleitung GmbH (TAG) detenuta da Cdp Gas, società interamente controllata da Cassa Depositi e Prestiti.

Al termine dell'operazione, Snam deterrà l'84,47% del capitale sociale di Tag, cui spetterà l'89,22% dei diritti economici. Gas Connect Austria deterrà il restante 15,53% del capitale sociale, cui spetterà il 10,78% dei diritti economici.

"Tag è un metanodotto che conosciamo bene dalla realizzazione, allora era Snam, e conosciamo bene gli asset", ha spiegato l'AD Carlo Malacarne nel corso dell'assemblea.

"Gli asset sono regolati e con Tag abbiamo un profilo di rischio allineato a quello che abbiamo oggi. Ci sono contratti di impegno (ship and pay) fino alla fine del 2022. Avendo la possibilità di gestirlo possiamo trasferire anche tutte le best practice" ha aggiunto. "E' importante non solo perchè è la principale fonte di importazione in Europa, ma anche perché possiamo utilizzarlo in maniera bidirezionale ed è strategico a livello europeo perché collega i paesi dell'Est vicino a noi".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia