Italia, Eurogruppo chiede sforzo legato a impatto misure -Padoan

martedì 9 dicembre 2014 09:43
 

BRUXELLES, 9 dicembre (Reuters) - Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ammette che l'Eurogruppo sta richiedendo all'Italia uno sforzo ulteriore per differenti interpretazioni sull'impatto delle misure contenute nella legge di Stabilita.

"Lo sforzo in più ha a che fare con l'efficacia delle misure. Continueremo a discutere in modo molto produttivo con la Commissione sulla valutazione che noi e la Commissione diamo alle misure che abbiamo già introdotto" ha detto Padoan arrivando all'Ecofin oggi a Bruxelles.

"Si tratta di precisare se l'impatto delle misure che il governo italiano ha già adottato è effettivamente corrispondente all'ammontare degli aggiustamenti già concordato con la Commissione europea. Questa non è una manovra aggiuntiva" ha commentato.

"Rileviamo che in base alla valutazione della Commissione, lo sforzo strutturale dell'Italia nel 2015 sarà dello 0,1% del Pil, mentre viene richiesto lo 0,5% del Pil secondo il braccio preventivo (del Patto di stabilità e crescita). Su questa base, saranno necessarie misure efficaci per consentire un miglioramento dello sforzo strutturale" scriveva ieri l'Eurogruppo in un documento.

Lo scorso 28 novembre un documento tecnico della Commissione valutava allo 0,1% e non allo 0,3% l'aggiustamento strutturale del saldo di bilancio dovuto alla legge di Stabilità, ritenendo ottimistiche le stime relative al gettito da lotta all'evasione fiscale e da gioco d'azzardo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia