Bce, decisione su valutazione reazioni a rischi inflazione unanime - Coeure

lunedì 8 dicembre 2014 18:20
 

FRANCOFORTE, 8 dicembre (Reuters) - La decisione della Bce di valutare a inizio 2015 come e quando reagire ai rischi di bassa inflazione, anche cambiando i programmi di acquisto di asset, è stata presa all'unanimità.

Lo ha dichiarato Benoit Coeure, membro dell'esecutivo Bce, sottolineando che l'unico dissenso nel meeting di giovedì scorso ha riguardato i cambiamenti della terminologia riguardante l'espansione del bilancio della banca centrale.

"Giovedì la discussione si è concentrata su come e quando reagire ai rischi al ribasso dell'inflazione", ha dichiarato in un comunicato diffuso in risposta a una domanda di Reuters.

"E' stato concordato all'unanimità che sarà fatta una valutazione all'inizio del prossimo anno e che possiamo anche modificare la quantità, la cadenza temporale e la composizione degli acquisti di asset", ha aggiunto.

"Non c'è stata una votazione sulla politica monetaria. L'unico dissenso ha riguardato come comunicare i corsi futuri del bilancio tra ora e inizio 2015", ha concluso.

Fonti della Bce hanno riferito a Reuters la scorsa settimana che Jens Weidmann e Sabine Lautenschlaeger, entrambi tedeschi, si erano opposti alla decisione della banca centrale di modificare l'aggettivo relativo all'incremento del bilancio in "inteso" da "previsto".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia