Borsa Milano chiude in calo dopo downgrade S&P, in linea con Europa

lunedì 8 dicembre 2014 17:45
 

MILANO, 8 dicembre (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in calo, in sintonia con le altre borse europee, dopo il taglio del rating sovrano da parte di S&P.

Venerdì l'agenzia ha ridotto il rating dell'Italia a 'BBB-' da 'BBB', con outlook stabile, a causa delle "perduranti debolezze nell'andamento del Pil reale e nominale, inclusa l'erosione della competitività".

"Il downgrade dell'Italia ci ricorda che la crisi del debito sovrano in Europa non svanisce in una notte", spiega Henk Potts, responsabile delle ricerche di Barclays.

Tuttavia le speranze che la Bce possa dare il via a un programma di acquisto di titoli sovrani il prossimo anno aiutano a contenere le perdite.

"Il rating (dell'Italia) ora è solo un gradino sopra junk, ma questo rende ancora più certo che la Bce farà qualcosa", spiega Ioan Smith, direttore di KCG Europe

Sull'azionario europeo pesano inoltre alcuni deludenti dati macro provenienti da Cina e Giappone.

L'indice FTSE Mib ha chiuso in calo dello 0,68%, l'Allshare dello 0,61%. Scambi contenuti entro i 2,34 miliardi di euro in una giornata festiva. L'indice europeo FTSEurofirst segna -0,57%.

Bancari comntrastati, dopo le forti escursioni della scorsa settimana, con INTESA SANPAOLO in rialzo dell'1,27% e UNICREDIT in calo dello 0,93%.   Continua...