Btp in calo dopo balzo ieri su volumi sottili, domina attesa Draghi

giovedì 4 dicembre 2014 12:28
 

MILANO, 4 dicembre - Su scambi molto sottili, dato il clima
di attesa, il secondario italiano appare in calo su prese di
beneficio, dopo la forza che ieri lo ha portato a infrangere
livelli importanti. 
    Stamane il premio di rendimento dieci anni dicembre 2024
sulla controparte Bund è ritornato a 123 punti base, i minimi
dal 6 agosto 2010 già toccati ieri quando la convinzione che la
Bce debba prossimamente annunciare un 'quantitative easing' di
titoli di Stato ha spinto il tasso del decennale italiano sotto
la soglia del 2% per la prima volta nella storia. 
    "Sarà una giornata volatile fino alla conferenza stampa
della Bce. Intanto si registra un calo in termini di prezzo dopo
il forte rialzo di ieri, che ha spinto i rendimenti a nuovi
minimi" dice un trader italiano. "Un po' di pressione l'ha messa
sui periferici anche l'asta spagnola".   
    Il Tesoro spagnolo ha collocato oggi con tassi in calo 3,5
miliardi di euro, il massimo della forchetta, nell'asta di tre
titoli di Stato su diverse scadenze e che ha visto un minimo per
il rendimento del decennale a poche ore dal meeting della Bce.
La forchetta dell'offerta andava da 2,5 a 3,5 miliardi di euro
.
    I mercati attendono da settimane la conferenza stampa della
Bce per cogliere un segnale chiaro sulla possibilità di un
programma di acquisto di titoli di Stato da parte dell'istituto
centrale. Se da una parte è data per scontata la conferma del
costo del denaro, attualmente allo 0,05%, minimi storici per la
zona euro, dall'altra l'intervento del presidente della Bce
Mario Draghi dovrebbe imprimere con decisione una direzione al
mercato, che si aspetta comunque una nuova mossa non-standard. 
    Dalla riunione di politica monetaria di novembre il board
starebbe preparando il terreno al varo di un inedito piano di
acquisto di titoli di Stato mirato a contrastare la bassa
inflazione e la bassa crescita in cui versa la zona euro.
    Secondo l'ultimo sondaggio condotto da Reuters tra gli
operatori Francoforte non dovrebbe però annunciare già oggi
nuove misure, in attesa dell'esito della seconda operazione
'Tltro' in agenda per l'11 dicembre prossimo. 
    "Con il Tltro alle porte, credo che potrebbe esserci spazio
per una ulteriore discesa dei tassi del Btp. Il rendimento del
decennale potrebbe scendere anche in area 1,90%" dice ancora il
trader. "Ma questo dipende sempre in primo luogo da Draghi"
    Il mercato guarderà oggi anche all'aggiornamento delle stime
economiche trimestrali da parte dello staff. Le proiezioni di
settembre indicavano per il Pil della zona euro 0,9% quest'anno
e 1,6% il prossimo, mentre la mediana sull'inflazione era di
0,6% nel 2014 e 1,1% l'anno prossimo.
    
=========================== 12,15 ==============================
FUTURES BUND DIC.          152,24   (-0,05)
FUTURES BTP DIC.           134,23   (-0,19)
BTP 2 ANNI  (AGO 16)    102,012  (-0,036)  0,497%
BTP 10 ANNI (DIC 24)   104,590  (-0,104)  2,000%
BTP 30 ANNI (SET 44)   126,007  (-0,795)  3,388%
========================= SPREAD (PB)===========================
                                                 ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   153           155 
BTP/BUND 2 ANNI           54            52
BTP/BUND 10 ANNI       124           124
livelli minimo/massimo              122,9-126,0   123,1-127,9   
BTP/BUND 30 ANNI       176           174
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   150,3         150,1      
  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  138,8         136,4 
================================================================
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia