Bce conferma tassi, costo denaro resta a minimo storico 0,05%

giovedì 4 dicembre 2014 13:45
 

FRANCOFORTE, 4 dicembre (Reuters) - In linea con le attese di mercato e analisti, la Banca centrale europea ha confermato il costo del denaro all'attuale minimo storico di 0,05%, raggiunto a settembre.

Il tasso sui depositi marginali resta a -0,2% e quello sui prestiti straordinari a 0,3%.

L'attesa del mercato si concentra sulla conferenza stampa del presidente Mario Draghi, di cui verranno monitorati i passaggi relativi a nuove misure espansive, in testa l'allargamento del programma di 'quantitative easing' ai titoli di Stato.

In uno degli ultimi interventi, il numero uno di Francoforte ha ricordato come per la Bce sia un dovere agire in fretta per stimolare un'inflazione eccessivamente bassa, qualora le misure attualmente in campo si dovessero rivelare insufficienti.

Il vice-presidente Vitor Constancio ha indicato il primo trimestre come finestra temporale entro cui potrà essere presa una decisione rispetto a un piano di acquisto di bond sovrani.

Nessuno dei 17 operatori di mercato interpellati da Reuters in un sondaggio ritiene che la Bce annuncerà nuove misure in questa occasione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia