PUNTO 3-Ast Terni, raggiunto accordo, solo esodi volontari, no cigs

mercoledì 3 dicembre 2014 18:12
 

* Renzi in Parlamento si dice "soddisfatto" dopo lunga trattativa

* Guidi: bene piano in 4 anni, break even in 2 anni

* Ast produrrà 1 mln tonnellate annue, sale produzione a freddo

* Thyssen: con accordo taglio costi 100 mln anno (Aggiunge nota Thyssen)

di Francesca Piscioneri

ROMA, 3 dicembre (Reuters) - E' stata raggiunta l'intesa tra governo, sindacati e Ast Terni sul futuro dello stabilimento umbro della società controllata dalla multinazionale tedesca dell'acciaio, ThyssenKrupp.

Lo ha annunciato il sottosegretario al Welfare, Teresa Bellanova, al termine di un negoziato durato oltre quattro mesi e costato ai lavoratori 35 giorni di sciopero.

Esprime "soddisfazione" il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, parlando in aula alla Camera. Si tratta del secondo accordo in due giorni nel settore siderurgico dopo il passaggio della Lucchini di Piombino agli algerini di Cevital.

L'accordo prevede che i 290 lavoratori in esubero, su un totale di 2.000, escano volontariamente con incentivi, mentre l'azienda ha rinunciato a chiedere la cassa integrazione straordinaria.   Continua...