Btp in rialzo, spread tocca minimi da aprile 2011, domina attesa Bce

lunedì 1 dicembre 2014 11:51
 

MILANO, 1 dicembre (Reuters) - Il secondario italiano
continua a mostrare un andamento positivo, con gli investitori
che scommettono sul lancio di un programma di 'quantitative
easing' a inizio 2015 da parte della Bce. 
    "Non ci sono grosse novità, domina l'attesa della Bce e il
mercato mantiene il tono positivo già registrato la scorsa
settimana", dice un trader italiano.
    Nel proseguio della tonicità, il differenziale di rendimento
tra Btp e Bund sul tratto a 10 anni è ulteriormente sceso, fino
a toccare a 131 punti base, il minimo da metà aprile 2011,
mentre il tasso del decennale italiano è arrivato a 2,008%,
nuovo minimo dall'introduzione dell'euro.
    "I rendimenti sono ai minimi storici, il 'mood' è molto
positivo, questa è una settimana delicata dominata dal meeting
Bce di giovedì, con l'attesa concentrata non tanto sulle
decisioni ma sullo speech di Mario Draghi su un possibile 'QE'.
E poi tra due settimane c'è la seconda operazione di Tltro", ha
spiegato un altro operatore di una banca italiana poco dopo i
minimi di spread. "Continua l'acquisito nella parte lunga della
curva che era rimasta indietro: vediamo una performance molto
buona del 30 anni, con rendimento del settembre 2044 ampiamente
sotto 3,5%. Stentano invece tutti i prodotti indicizzati, come
Cct, Btp Italia e Btp indicizzati all'inflazione europea dato
che probabilmente in caso di 'QE' non verranno acquistati"
.
    Non sembra aver pesato sui titoli italiani il lieve ritocco
al ribasso del dato tendenziale del Pil italiano del terzo
trimestre. Secondo i dati definitivi resi noti da Istat, nel
terzo trimestre del 2014 il Pil italiano è calato dello 0,1% in
termini congiunturali, dal calo dello 0,2% del trimestre
precedente. Su base annua il Pil registra un calo dello 0,5%
rispetto al -0,4% (rivisto da -0,3%) del trimestre precedente.
L'Istat ha rivisto la stima preliminare diffusa lo scorso 14
novembre che dava il Pil tendenziale a -0,4%.
    "Quello che sta indirizzando il mercato è l'aspettativa di
certe decisioni da parte della Bce, il resto conta
relativamente", ribadisce ancora il trader.
    In seduta i future a dicembre su Bund e Btp hanno aggiornato
i loro massimi di contratto rispettivamente a 153,01 e 134,34.
    
=========================== 11,45 ==============================
FUTURES BUND DIC.          152,88   (+0,03)
FUTURES BTP DIC.           134,19   (+0,17)
BTP 2 ANNI  (AGO 16)    102,006  (+0,010)  0,506%
BTP 10 ANNI (DIC 24)   104,436  (+0,244)  2,017%
BTP 30 ANNI (SET 44)   125,531  (+0,960)  3,411%
========================= SPREAD (PB)===========================
                                                 ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   147           150 
BTP/BUND 2 ANNI           54            54
BTP/BUND 10 ANNI       132           133
livelli minimo/massimo              131,1-134,9   132,5-137,0   
BTP/BUND 30 ANNI       185           189
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   151,1         152,9      
  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  139,4         141,5 
================================================================
    
    - Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia