Sintonia verso scioglimento, a Edizione il 30,25% -fonti

lunedì 1 dicembre 2014 17:41
 

MILANO, 1 dicembre (Reuters) - Sintonia, la holding che controlla Atlantia, si scioglierà il prossimo giugno e le quote del gruppo autostradale con il meccanismo della scissione proporzionale saranno divise tra i quattro soci della finanziaria: Edizione Holding della famiglia Benetton, Mediobanca, Goldman Sachs e Gic, fondo del governo di Singapore.

E' quanto riferiscono due fonti a conoscenza del dossier confermando indiscrezioni stampa del fine settimana.

Le disdette al patto vanno date entro il 21 dicembre - è previsto che tutti i partecipanti diano disdetta - e i quattro soci di Sintonia avranno disponibilità delle azioni dal 21 giugno del prossimo anno.

Atlantia è il solo asset di Sintonia che al momento della scissione non avrà debito, secondo una delle fonti.

Per Atlantia, attualmente controllata al 45,56% da Sintonia, non ci saranno grandi cambiamenti perchè continuerà ad avere un socio di controllo, Edizione, con una partecipazione oltre il 30% del capitale.

Gic avrà l'8% di Atlantia, Goldman il 4,5% e Mediobanca 2,7%.

In assenza di commenti ufficiali, le due fonti osservano che è probabile che, almeno in un primo momento, queste quote vengano mantenute in portafoglio da questi ultimi tre investitori nell'aspettativa di un apprezzamento del titolo Atlantia.

Sintonia è attualmente controllata al 66,40% da Edizione Holding, al 17,68% da Gic, al 9,98% da Goldman Sachs e al 5,94% da Mediobanca.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia