Vaccino anti-influenzale, due procure aprono fascicolo -fonti

venerdì 28 novembre 2014 16:25
 

FIRENZE/BARI, 28 novembre (Reuters) - La Procura di Siena e quella di Prato hanno aperto fascicoli, al momento senza indagati né ipotesi di reato, sul decesso di persone a cui è stato somministrato vaccino anti-influenzale Fluad di Novartis .

Lo riferiscono oggi fonti giudiziarie, dopo che in Italia ci sono stati almeno tre decessi sospetti e l'Agenzia per il farmaco (Aifa) ha bloccato due lotti del medicinale.

"Nel fascicolo non ci sono indagati. E' stato aperto a modello 45, ovvero si tratta di atti relativi a fatti nei quali, allo stato, non si ravvisano reati ma che possono richiedere accertamenti preliminari", ha detto una fonte giudiziaria in relazione all'iniziativa della Procura di Siena.

I lotti di Fluad bloccati dall'Aifa erano stati prodotti negli stabilimenti senesi di Novartis.

La Procura di Prato indaga sulla morte di un anziano, martedì scorso, a cui il giorno prima era stato somministrato il vaccino, ha detto una seconda fonte giudiziaria.

Secondo questa fonte, la procura ha disposto il ritirare su tutto il territorio nazionale il lotto del vaccino somministrato all'anziano pratese, "per tutelare le persone, anche se non si ravvisano rischi specifici".

Non è stato possibile raggiungere Novartis Italia per avere un commento sull'apertura delle due inchieste, ma secondo una nota diffusa ieri dall'azienda svizzera non c'è correlazione tra le morti e il vaccino.

Nel comunicato Novartis afferma di aver riesaminato i due lotti bloccati dall'Aifa e di aver constatato che sono "conformi all'intera produzione e agli standard qualitativi". Il gruppo elvetico ha aggiunto che sta collaborando con la stessa Aifa per chiarire la vicenda.

Con una nota pubblicata oggi, l'Istituto Superiore di Sanità (Iss) ha detto che appoggia "la decisione dell'Aifa". L'Iss, a cui sono stati affidati i controlli di tali lotti, "produrrà i risultati delle analisi nel più breve tempo possibile".   Continua...