Ue riconosce impatto recessione, sforzo Italia su riforme - Padoan

venerdì 28 novembre 2014 10:54
 

ROMA, 28 novembre (Reuters) - La Commissione europea, nel valutare la legge di Stabilità, riconosce la validità delle circostanze eccezionali invocate dall'Italia per rallentare il ritmo di riduzione del deficit e del debito pubblico.

Lo dice il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, aggiungendo che ora il governo può "mettere in moto un meccanismo virtuoso" sulle riforme strutturali.

"Nel caso dell'Italia l'opinione sarà di questo tipo: ci sono circostanze eccezionali in termini di profonda recessione, ma anche circostanze eccezionali di tipo positivo come l'agenda di riforme strutturali che si sta mettendo in moto", dice l'ex capoeconomista dell'Ocse intervenendo a un convegno alla Camera.

"Tutto ciò fa sì che un Paese ad alto debito come l'Italia, misurato per questo minuto dopo minuto dai mercati, ha la possibilità di mettere in moto un meccanismo virtuoso".

"Possiamo esibire [in Europa] che siamo coscienti della necessità di cambiare ritmo", ha aggiunto il ministro.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia