Banca Profilo, Tar Lazio respinge ricorso contro iter sanzionatorio Consob

giovedì 27 novembre 2014 18:45
 

MILANO, 27 novembre (Reuters) - Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso presentato da Banca Profilo nei confronti di Consob in merito all'iter sanzionatorio avviato per manipolazione operativa sul titolo nel periodo tra il 21 giugno 2011 e il 27 maggio 2013.

La banca chiedeva l'annullamento o la revoca del procedimento sanzionatorio, nel frattempo sospeso per sentenza del Consiglio di Stato, in quanto non compatibile con la recente pronuncia della Corte Europea dei diritti dell'uomo (Cedu) del 4 marzo 2014 sul caso Ifil-Exor in cui si stabiliva che le sanzioni amministrative hanno anche carattere penale. Secondo i ricorrenti, quindi, i soggetti che comminano sanzioni amministrative devono organizzare un iter sanzionatorio che risponda ai criteri del giusto processo.

Il Tar ha respinto il ricorso "perché infondato" in quanto ritiene che non sussista affatto "l'obbligo della Consob di adeguare il proprio regolamento sanzionatorio per le sanzioni penali alla sentenza Cedu". Questo perché il sistema di irrogazione e impugnazione delle sanzioni sulle manipolazioni del mercato ha superato indenne lo scrutinio operato dal Cedu.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia