Ue, piano Juncker da verificare, dipende da modalità - AD Atlantia

mercoledì 26 novembre 2014 13:36
 

MILANO, 26 novembre (Reuters) - L'efficacia del piano sugli investimenti presentato oggi dal presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker al Parlamento europeo è da verificare e potrebbe non avere un forte impatto se non verrà attuato con adeguate modalità.

E' il commento dell'AD di Atlantia, Giovanni Castelucci, sul piano che punta a sbloccare in tre anni circa 300 miliardi di investimenti nell'Unione europea.

"E' ancora tutto da verificare, molto dipende dalla modalità con le quali verranno messe delle risorse addizionali a supporto dei progetti, altrimenti c'è il rischio che rimanga un progetto e un'ambizione senza un forte impatto", ha detto Castellucci a margine del convegno 'Annual Economia&Finanza' del Sole 24 Ore.

"Questo può essere sventato lavorando adeguatamente sulle modalità di finanziamento e di contribuzione europeo", ha aggiunto.

La Commissione Ue stima che il nuovo Fondo europeo per gli investimenti strategici (Efsi) da 21 miliardi di euro, (315 miliardi con un 'moltiplicatore' totale di 15 volte) possa incrementare dell'1% la crescita economica ogni anno per i prossimi tre anni.

"E' tutto da verificare, dubbi ne ho, mi auguro che le modalità operative possano essere efficaci. Il rischio che rimanga una cosa più teorica che efficace può essere sventato", ha ribadito il manager.

(Andrea Mandalà)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia