Ilva, arrivata ieri prima offerta non vincolante da ArcelorMittal

mercoledì 26 novembre 2014 10:38
 

BARI, 26 novembre (Reuters) - Una cordata formata dall'indiana Arcelor Mittal e dal gruppo italiano Marcegaglia ha presentato una proposta non vincolante per l'acquisto degli stabilimenti del gruppo siderurgico Ilva.

Lo ha riferito una fonte sindacale e successivamente l'arrivo dell'offerta è stato confermato dal portavoce del commissario Piero Gnudi, il quale ha ricevuto ieri la lettera con la proposta.

"E' arrivata ieri e non è vincolante", ha detto il portavoce del commissario Gnudi.

Secondo la fonte sindacale si tratta di un impegno che ancora non contiene un'offerta economica ma dà 30 giorni di tempo ai rappresentanti del gruppo siderurgico per accogliere o respingere le intenzioni della cordata formata da uno dei maggiori produttori d'acciaio al mondo.

Nella proposta di acquisto, come era già stato anticipato nelle settimane scorse da fonti sindacali, Arcelor si impegnerebbe a mantenere la produzione e i livelli occupazionali e a presentare il piano industriale e quello ambientale.

Lo scorso 13 novembre la Fiom-Cgil aveva detto, dopo un incontro con il commissario Gnudi, che erano in arrivo due offerte e il portavoce dell'Ilva aveva confermato che Gnudi avrebbe dato aggiornamenti su questo entro una-due settimane.

All'acquisizione di Ilva è interessata, oltre alla cordata ArcelorMittal con Marcegaglia, anche l'indiana Jsw Steel . Inoltre nei giorni scorsi, durante un'audizione in commissione Industria al Senato, il presidente di Federacciai Antonio Gozzi ha detto che il gruppo Arvedi gli avrebbe riferito di essere disponibile a intervenire per l'acquisizione dell'Ilva di Taranto assieme alla Cdp e ad altri partner italiani "a condizione che ci sia una razionalizzazione del mercato siderurgico italiano".

In precedenza Cdp aveva escluso un intervento diretto nell'Ilva, confermando però che l'acciaio è comunque un settore strategico e che Cassa "potrebbe investire in società interessate all'Ilva".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia