Borsa Milano chiude in lieve calo, bene Wdf e banche, vola Tiscali

lunedì 24 novembre 2014 17:47
 

MILANO, 24 novembre (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in lieve calo, annullando i guadagni registrati in tarda mattinata e nel primo pomeriggio.

Il cambiamento di tono è coinciso con il deludente dato sul settore terziario statunitense, ma probabilmente gli operatori hannno voluto tirare un po' il fiato dopo il consistente balzo di venerdì sulla scia delle parole del governatore della Bce Mario Draghi, che la settimana scorsa ha prefigurato interventi rapidi per combattere l'inflazione bassa.

L'indice FTSE Mib ha terminato la seduta in calo dello 0,14%, l'AllShare è sceso dello 0,09%, mentre il Mid Cap è salito dello 0,23%. Volumi per un controvalore di oltre 3 miliardi di euro.

WORLD DUTY FREE ha chiuso in rialzo del 3,06%, spinta da indiscrezioni di stampa su un potenziale partner.

Debole TELECOM ITALIA (-3,86%) in un mercato che teme la necessità di rafforzare il capitale se andassero in porto le operazioni annunciate dal Cda, in particolare l'integrazione tra la controllata Tim Brasil e Grupo Oi.

Prosegue la corsa delle banche, cominciata dopo le parole di Draghi: il paniere avanza dello 0,85%. In evidenza soprattutto le popolari, INTESA SANPAOLO guadagna l'1,02% e UNICREDIT lo 0,52%.

Tonica anche SALVATORE FERRAGAMO (+2,3%).

In calo TENARIS (-2,29%), oggetto di un articolo su un contenzioso fiscale.   Continua...