BORSE ASIA-PACIFICO - Indici recuperano su dati Usa e yen

venerdì 21 novembre 2014 08:57
 

INDICE                        ORE  8,43    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                     472,74       0,33     468,16
 TOKYO                         17.357,51    0,33     16.291,31
 HONG KONG                     23.491,08    0,61     22.656,92
 SINGAPORE                     3.342,79     0,82     3.167,43
 TAIWAN                        9.091,53     0,14     8.611,51
 SEUL                          1.964,84     0,35     2.011,34
 SHANGHAI COMP                 2.487,11     1,40     2.115,98
 SYDNEY                        5.304,31     -0,22    5.352,21
 MUMBAI                        28.250,67    0,65     21.170,68
 21 novembre (Reuters) - Le maggior parte delle borse dell'area Asia-Pacifico
hanno rimbalzato oggi, sospinte dal buon andamento dell'economia Usa e dalla
ripresa dello yen, rafforzatosi dopo che ieri il ministro dell'economia ha detto
che il deprezzamento della valuta nipponica contro il dollaro era stata troppo
rapida.
    Intorno alle 8,25 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, guadagna 1,58%, a 472,77 punti.
L'indice giapponese Nikkei ha chiuso invece a +0,33%, a 17.357,51 punti.
    La borsa australiana si è mossa in controtendenza e ha chiuso in
lieve perdita dopo aver toccato il minimo delle ultime cinque settimane.
L'indice ha chiuso in negativo per la quinta sessione consecutiva e viene
scambiato ai prezzi di fine 2013.
    I mercati cinesi hanno rimbalzato dopo la settimana di prese di profitto
durante la quale gli investitori hanno cercato di sfruttare 
i rialzi che erano stati provocati dall'entusiasmo per la prima settimana di
unificazione dei listini di Honk Kong e cinesi.
     Il mercato azionario dell'ex colonia britannica segna un rialzo minimo dopo
quattro sedute negative; praticamente piatto l'indice delle maggiori aziende
cinesi quotate a Shanghai e Shenzhen.
    SEUL ha chiuso in recupero su ieri, +0,30%, sull'onda dei buoni dati
sull'economia Usa diffusi ieri e della ripresa dello yen. La moneta locale, il
won, ha recuperato in sintonia dopo che ieri ha toccato i minimi da 15 mesi. 
    TAIWAN è rimasta piatta: nella seduta hanno brillato solo in titoli
di Hon Hai precision e Innolux che hanno annunciato un
progetto, da 2,8 miliardi di dollari, per un nuovo schermo piatto.
    MUMBAI ha chiuso in rialzo ma rimane lontano dai massimi al
contrario dell'indice che ha raggiunto il massimo a 8.861,65 punti. I
mercati sono stati sostenuti dal settore bancario dopo che Kotak Mahindra bank
ha annunciato l'acquisto di Ing Vysya bank per 2,4 miliardi di
dollari. 
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia