Zona euro, inattesa frenata crescita settore privato a novembre - Pmi

giovedì 20 novembre 2014 10:12
 

LONDRA, 20 novembre (Reuters) - La crescita dell'attività del settore privato della zona euro ha frenato contrariamente alle attese a novembre, risultando inferiore a tutte le stime degli economisti raccolte da Reuters, e i nuovi ordini hanno registrato una caduta per la prima volta in un anno, nonostante un ulteriore taglio dei prezzi.

E' quanto emerge dalla lettura flash degli indici Pmi (Purchasing Managers' Index) elaborati da Markit sulla base di un'indagine congiunturale tra i direttori acquisti.

L'indice composito, sintesi di manifattura e servizi, ha frenato a 51,4 da 52,1, sotto la mediana delle stime degli analisti, che convergeva su una lettura a 52,3, ma ancora sopra la soglia dei 50 punti che separa la crescita dalla contrazione.

L'indice Pmi manifattura ha rallentato a 50,4 da 50,6 di ottobre, a fronte di un consensus a 50,8.

L'indice Pmi servizi è passato a 51,3 da 52,3 di ottobre, contro la mediana delle stime che convergeva su una lettura a 52,4.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia