Lucchini, confermate offerte per impianti Piombino

mercoledì 19 novembre 2014 11:39
 

ROMA, 19 novembre (Reuters) - Per l'acquisizione degli impianti siderurgici della Lucchini a Piombino, le uniche due offerte sono quelle già note del gruppo alegrino Cevital e dell'indiana Jsw Steel.

Lo dice una nota diffusa questa mattina dalla società in amministrazione controllata.

Il limite per la presentazione delle offerte scadeva alla mezzanotte di ieri.

Il commissario straordinario Piero Nardi fornirà una prima relazione sulle offerte al comitato di sorveglianza dell'azienda convocato per venerdì prossimo, il 21 novembre, dice la nota.

Il complesso siderurgico di Piombino impiega oltre 2.000 persone e può produrre 2,5 milioni di tonnellate di acciaio all'anno.

La nota della Lucchini conclude annunciando che trasmetterà ai potenziali acquirenti la proposta di Federacciai per la realizzazione di un impianto di preridotto (Dri) da 2,5 milioni di tonnellate annue su un'area portuale di proprietà dell'azienda.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia