PUNTO 2-Generali, nuovo piano il 27 maggio, non prevederà acquisizioni

mercoledì 19 novembre 2014 14:12
 

(Aggiunge commenti da Investor Day e andamento titolo)

MILANO, 19 novembre (Reuters) - Generali completerà entro fine 2014, quindi con un anno di anticipo, il piano di turnaround presentato a gennaio 2013 e presenterà il nuovo piano il 27 maggio prossimo, che non prevederà acquisizioni ma soltanto crescita organica.

Lo ha detto il Ceo Mario Greco in un briefing telefonico sull'Investor Day di oggi a Londra.

"Per fine anno ci aspettiamo che tutto il piano possa essere raggiunto e quindi accantonato. Il nuovo piano non prevederà acquisizioni. Stiamo lavorando a un piano che sarà basato sulla crescita organica", ha detto Greco.

La compagnia ricorda che è in anticipo rispetto al piano anche sul target di aumento del Roe operativo al 13%, mentre ha già realizzato gli obiettivi di una Solvency I oltre 160%, della cessione di asset per circa 4 miliardi di euro e di un free surplus oltre 2 miliardi.

E' avanti rispetto ai piani anche il processo di integrazione di Generali Italia, la società in cui dal 2013 sono confluite le attività italiane del gruppo. Il Ceo Philippe Donnet ha spiegato che l'integrazione si completerà entro metà 2016 e che già entro fine 2015 sarà al 95%. A oggi l'integrazione è completa al 50%.

Greco ha poi confermato che la compagnia può ora liberarsi dal vincolo di un payout sui dividendi del 40%, senza però sbilanciarsi su quale sarà la cedola per il 2014. "Vedremo quale sarà l'utile netto dell'anno e cosa proporrà il Cda, ma possiamo pagare più del 40% già quest'anno", ha detto.

Il manager ha escluso interesse per accordi sulla bancassurance in Italia. "Non è ciò di cui abbiamo bisogno per il nostro business", ha detto.

A proposito dell'attuale valutazione delle agenzie di rating, il Cfo Alberto Minali ha espresso l'auspicio che venga compresa "la diversificazione del gruppo". "Il rating oggi è troppo legato all'Italia mentre il 70% del nostro business si fa fuori dall'Italia. Spero davvero che finalmente capiscano la nostra diversificazione", ha spiegato.   Continua...