Ubi, concentrazione in Europa inevitabile, "valuteremo opportunità" - Massiah

martedì 18 novembre 2014 19:07
 

MILANO, 18 novembre (Reuters) - Un consolidamento del settore bancario in Europa "è inevitabile" nel medio periodo e in questo quadro Ubi è aperta a valutare le opportunità che si presenteranno.

Lo ha detto l'Ad di Ubi, Victor Massiah ribadendo che "nessun dossier è aperto" in tema di m&a.

"Se ragioniamo nel medio termine è evidente che la concentrazione in Europa è inevitabile", ha detto Massiah interpellato, a margine di un convegno, sulla possibilità che Ubi possa diventare un polo aggregante alla luce del positivo esito dei test europei.

"Si vedrà di volta in volta se ci saranno opportunità da sfruttuare per creare valore per i nostri azionisti e non per quelli degli altri", ha spiegato.

"Nel momento in cui c'è una opportunità ragionevole tutto ci interessa, ma per adesso è tutto solo concettuale".

Alla domanda se i radar della banca fossero più rivolti all'Italia o al resto d'Europa, Massiah ha detto che nel vecchio continente "ci può stare", ma "bisogna vedere la valutazione relativa".

Il banchiera ha, tuttavia, evidenziato che "il rapporto fra capitalizzazione di mercato e tangible equity in Italia è a sconto rispetto all'Europa".

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia