PUNTO 2-Mps, valuteremo se arriva straniero con assegno - Profumo

martedì 18 novembre 2014 17:42
 

* Mps deve coprire shortfall da 2,1 mld dopo esercizio Bce

* Per acquistare Mps "non c'è la fila"

* Gruppo estero con presenza in Italia pagherebbe di più-Profumo (Aggiunge background)

di Stefano Bernabei

ROMA, 18 novembre (Reuters) - Il presidente di Mps Alessandro Profumo non vede "la fila" di investitori interessati a comprare la banca senese e se arrivasse un soggetto straniero con un'offerta cash la banca sarà pronta a valutarla.

Piuttosto, ha detto il banchiere in una tavola rotonda al consiglio nazionale della Fabi, se una banca è interessata e ha già attività in Italia, potrebbe valutare le sinergie da aggregazione e essere disposta a pagare di più.

"Se arriva uno straniero con l'assegno in bocca lo valuteremo", ha detto Profumo, la cui banca sta lavorando per coprire lo shortfall da 2,11 miliardi emerso dopo l'esercizio della Bce attraverso un aumento fino a 2,5 miliardi e anche valutando eventuali proposte di aggregazione.

"Se [un eventuale soggetto interessato] ha business in Italia ha potenziali sinergie e quindi può pagare un po' di più", ha aggiunto.

Una delle banche straniere più spesso indicate come possibile acquirente di Mps è la francese Bnp Paribas che nel 2006 ha acquistato Bnl e l'anno dopo è stata a un passo dal rilevare Antonveneta, poi andata al Monte.   Continua...