Bce vede ciclo credito a punto svolta, vuole divario con tassi Usa - Praet

lunedì 17 novembre 2014 15:53
 

LONDRA, 17 novembre (Reuters) - Timidi segnali di miglioramento segnalano che il ciclo del credito bancario nella zona euro è a un punto di svolta.

E' quanto sostiene il membro del board della Banca centrale europea Peter Praet, secondo cui gli effetti delle misure adottate dall'istituto centrale tra giugno e settembre si dispiegheranno nei prossimi mesi.

"Ci sono diversi fattori che indicano come le dinamiche del credito nella zona euro abbiano raggiunto ora un punto di svolta", ha detto Praet, parlando a un convegno organizzato da Credit Suisse.

D'altra parte, ha sottolineato Praet, nonostante molte delle condizioni necessarie per dare una spinta al credito siano effettivamente presenti, Praet ha sottolineato come questo potrebbe richiedere tempo, e che Francoforte resta pronta ad altri contributi per agevolare il processo.

Praet ha inoltre affermato che la Banca centrale eurorpea intende mantenere una disconnessione tra i tassi a breve termine sul mercato monetario nella zona euro e negli Stati Uniti.

Questi ultimi si sono mossi verso l'alto con la graduale riduzione degli acquisti del programma di quantitative easing da parte della Federal Reserve, che a ottobre ha posto fine agli acquisti di asset, mentre i tassi della zona euro sono rimasti schiacciati.

"Abbiamo una forte disconnessione tra la curva Usa e la nostra...e siamo pronti a tenere questo... in ordine", ha affermato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia