14 novembre 2014 / 11:39 / tra 3 anni

PUNTO 4-Generali lancia bond perpetuo da 1,5 mld, finanzia buy back

(Riscrive con pricing e commenti)

LONDRA/MILANO, 14 novembre (Reuters) - Generali ha collocato un bond ibrido da 1,5 miliardi di euro, perpetuo e callable dopo l‘undicesimo anno.

L‘emissione rientra in una più ampia operazione di gestione del debito da parte della compagnia ed è collegata al buy back su tre titoli ibridi perpetui in circolazione (con ‘call date’ nel 2016 e 2017) partito il 6 novembre e conclusosi ieri .

Secondo quanto riferiscono i lead manager dell‘operazione, il nuovo bond - con ‘call date’ nel novembre 2025 - è stato prezzato alla pari, con cedola al 4,596%, corrispondente a 350 punti base sopra il midswap. La guidance di rendimento si è mantenuta costante tutta la mattinata sul livello iniziale in area 350 pb (+/-5 pb).

La domanda complessiva - specifica una fonte finanziaria - ha superato i 3 miliardi, di cui 500 milioni da investitori che hanno scambiato gli ibridi in portafoglio con il nuovo titolo, nell‘ambito del buy back: la “nuova domanda” ammonta dunque “a 2,5-2,6 miliardi”.

Il bond odierno è computabile nel Solvency I, ma può essere considerato Tier1 anche sotto Solvency II nei primi 10 anni dell‘introduzione della nuova normativa, ovvero da gennaio 2016 a dicembre 2025 (in concomitanza con la call del titolo).

RIPARTO SU BUY BACK

L‘operazione è stata gestita da Goldman Sachs, Bnp Paribas, Deutsche Bank, Societe Generale e Unicredit.

La compagnia assicurativa ha comunicato che è stato effettuato un riparto sulle adesioni all‘operazione di riacquisto sui tre bond in circolazione.

Per il bond subordinato perpetuo in euro da 1,275 miliardi, cedola 5,317%, sono state soddisfatte approssimativamente il 72,2% delle adesioni; stessa percentuale per il bond in euro da 1,25 miliardi cedola 5,479%; per il bond da 700 milioni di sterline, cedola 6,214%, il riparto è stato del 69,1% (prezzo di riacquisto 104,875).

L‘importo dei titoli riacquistati verrà comunicato dalla società, e “sarà più o meno pari agli 1,5 miliardi della nuova emissione” spiega la fonte.

“Con questa operazione, oltre a rifinanziarsi a tassi convenienti, Generali estende al 2025 1,5 miliardi dei circa 3,4 miliardi di scadenze su ibridi che attualmente ha sul 2016 e sul 2017” aggiunge.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below