Nuova Sorgenia a gennaio 2015, conti attesi in linea piano-Ad

giovedì 13 novembre 2014 14:00
 

MILANO, 13 novembre (Reuters) - La nuova Sorgenia controllata dalle banche post aumento di capitale da 400 milioni nascerà a gennaio, mentre i conti 2014 sono attesi in linea con il piano di ristrutturazione del debito.

A dirlo è Andrea Mangoni, l'Ad del produttore e distributore di energia elettrica e gas in crisi di liquidità.

"Noi abbiamo firmato l'altro ieri. Le banche hanno iniziato a firmare ieri. Comunque il problema è risolto", ha detto Mangoni riferendosi all'accordo sulla ristrutturazione del debito di Sorgenia che porterà Cir fuori dalla società.

"Non appena l'ultima banca avrà firmato, sarà fatto il deposito e poi penso sia ragionevole che arriveremo all'omologa in qualche settimana, poi procederemo all'aumento di capitale e quindi avremo la nuova Sorgenia, nuova struttura finanziaria e nuovi azionisti. Questo non prima di gennaio", ha spiegato.

Il manager, parlando a margine di un convegno, stima che "quest'anno avremo risultati per lo meno in linea con quelli che sono stati posti alla base di questo piano di ristrutturazione che le banche hanno deciso dì rifinanziare". Mangoni è convinto che "questo varrà anche per il prossimo anno in cui il mercato sarà comunque catastrofico".

(Giancarlo Navach)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia