Bce, per S&P nuove misure non convenzionali entro inizio 2015 - analista

giovedì 13 novembre 2014 10:35
 

MILANO, 13 novembre (Reuters) - L'agenzia di rating Standard and Poor's prevede che la Bce entro l'anno o all'inizio del prossimo avvii un nuovo pacchetto di misure non convenzionali, oltre alla 'Tltro', anche perché nella zona euro ci sono rischi di una terza recessione dopo quelle del 2009 e 2011.

A dirlo è Jean Michel Six, chief economist Emea dell'agenzia di rating americana.

"Siamo vicini a un altro set di misure non convenzionali oltre al 'quantitative easing' fra fine anno e inizio 2015", ha detto Six.

L'analista ha poi aggiunto: "la Tltro è l'ultimo tentativo della Bce per convincere gli scettici, come i tedeschi, che le misure convenzionali non funzionano, abbiamo bisogno di qualcos'altro".

Secondo Six, che parlava a un convegno sulle utility a Milano, "nel nostro scenario di base non prevediamo che ci sarà la recessione, ma i rischi di una terza recessione nella zona euro aumentano".

Infine S&P's prevede che il cambio euro/dollaro scenda intorno a 1,20 nel 2015 "o forse anche sotto e questo rilancerà le esportazioni in particolare di Italia, Francia, Spagna e Portogallo".

(Giancarlo Navach)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia