Bce: procedere con riforme lavoro, non vanificare progressi

giovedì 13 novembre 2014 10:37
 

ROMA, 13 novembre (Reuters) - Per favorire la creazione di posti di lavoro è necessario attuare le riforme, dice la Bce nel Bollettino mensile di novembre, invitando i Paesi che presentano ancora squilibri nelle finanze pubbliche a non vanificare i progressi fatti.

"Per rafforzare l'attività di investimento, favorire la creazione di posti di lavoro e aumentare la crescita della produttività è necessario che gli altri settori di politica economica forniscano un contributo decisivo. In particolare, alcuni Paesi devono imprimere slancio al processo legislativo e attuativo delle riforme dei mercati dei beni e servizi e del lavoro, nonché agli interventi volti a migliorare il contesto in cui operano le imprese", si legge nel Bollettino.

"Quanto alle politiche di bilancio, i Paesi che presentano ancora squilibri nelle finanze pubbliche non dovrebbero vanificare i progressi già compiuti, ma procedere in linea con le regole del Patto di stabilità e crescita".

La Bce aggiunge che "la flessibilità consentita nell'ambito delle regole vigenti dovrebbe permettere ai governi di far fronte agli oneri di bilancio connessi a grandi riforme strutturali, di sostenere la domanda e di realizzare una composizione delle politiche di bilancio più favorevole alla crescita".

"La piena e coerente applicazione dell'attuale quadro di sorveglianza macroeconomica e dei conti pubblici dell'area dell'euro è indispensabile per ridurre gli elevati rapporti debito/Pil, aumentare la crescita potenziale e rafforzare la capacità di tenuta dell'economia dell'area agli shock".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia