Edison, Ebitda 9 mesi giù su contratti gas, vede Mol 2014 oltre 700 mln

giovedì 13 novembre 2014 08:46
 

MILANO, 13 novembre (Reuters) - Edison ha chiuso i primi nove mesi dell'anno con utile e ricavi sostanzialmente stabili e un Ebitda in calo, per via degli effetti straordinari delle rinegoziazioni dei contratti gas.

I ricavi di vendita, si legge in un comunicato del gruppo controllata da EdF, sono scesi del 2,2%, a 8,794 miliardi. Il margine operativo lordo è calato del 20,1%, a 652 milioni; al netto dell'impatto straordinario delle rinegoziazioni dei contratti gas per la parte relativa agli esercizi precedenti, l'incremento sullo stesso periodo del 2013 supera i 100 milioni.

L'utile netto è aumentato dell'1,7%, a 177 milioni, "beneficiando dell'opzione di riallineamento del valore fiscale di alcuni asset".

L'indebitamento finanziario netto a fine settembre era pari a 2,145 miliardi, in miglioramento rispetto ai 2,451 miliardi a fine 2013.

Edison "conferma la capacità di generare a regime un margine operativo lordo normalizzato di un miliardo di euro, che può variare secondo le tempistiche di price review dei contratti a lungo termine di fornitura di gas. La società sta portando a termine il secondo ciclo di price review, che la vede ancora impegnata con Eni per il gas libico, la finalizzazione del quale è prevista entro i primi mesi del 2015. Nel 2014, senza tenere conto di tale eventuale effetto e alla luce della performance dei nove mesi, è previsto che il margine operativo lordo superi 700 milioni di euro".

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia