Sorgenia, attesa a breve firma con banche su ristrutturazione debito

mercoledì 12 novembre 2014 18:17
 

MILANO, 12 novembre (Reuters) - E' attesa a breve, forse già domani, la firma di tutte le banche al piano di ristrutturazione del debito di Sorgenia, propedeutica alla presentazione della procedura ex articolo 182 bis al Tribunale e, quindi, all'aumento di capitale da 400 milioni che sancirà il passaggio del controllo da Cir agli istituti di credito. Una fonte vicina al dossier sottolinea che mancano solo alcuni dettagli legati alle firme da parte delle singole banche. Una volta siglato l'accordo e ottenuta l'omologa dal Tribunale di Milano, si potrà svolgere l'assemblea del produttore e distributore di energia elettrica e gas in crisi di liquidità per dare il via libera all'aumento di capitale. Alla ricapitalizzazione non parteciperanno gli attuali azionisti, Cir e Verbund, ma sarà interamente sottoscritta dalle banche attraverso la conversione di crediti nel capitale della società. E' inoltre prevista la conversione di 200 milioni di crediti delle banche in un prestito convertendo.

La conclusione dell'operazione è attesa fra fine anno e inizio del 2015.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia