UniCredit batte attese con netto trim3, CET 1 al 10,4% fully loaded

martedì 11 novembre 2014 14:30
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - UniCredit batte le attese con i conti del terzo trimestre che vedono un utile netto di 722 milioni contro un consensus, raccolto dal sito web della banca con 24 analisti, pari a 493 milioni.

La banca si conferma solida dal punto di vista patrimoniale con un Cet1 che si posiziona al 10,4% fully loaded, dice una nota.

Dal punto di vista della qualità dell'attivo, i crediti deteriorati lordi sono sostanzialmente stabili a 83,5 miliardi nel trimestre con un tasso di copertura che per la parte non core si mantiene al 51,9% e sale al 62% per le sole sofferenze.

Nel trimestre sono stati effettuati accantonamenti su crediti per 754 milioni con un calo del 49,1% rispetto a un anno prima.

In calo i ricavi a 5,6 miliardi con un decremento annuo del 2%, ma crescono del 2,4% a 5,5 miliardi se riferiti soltanto alla core bank. In particolare, il margine di interesse è cresciuto del 4,5% a 3,1 miliardi, mentre le commissioni sono cresciute del 4,6% a 1,8 miliardi. Stabili su base annua i ricavi da negoziazione (-0,4% a 388 milioni). In calo i costi totali (-1,2% a 3,3 miliardi).

Il titolo ha accelerato fino a +3% dopo la diffusione dei conti poi però ha virato in negativo e cede alle 14,30 lo 0,63%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia