Intesa Sanpaolo, utile trimestre a 483 mln, calano accantonamenti

martedì 11 novembre 2014 13:50
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Intesa Sanpaolo chiude il terzo trimestre dell'anno con un utile netto di 483 milioni da 217 milioni.

Lo si legge in una nota della banca dopo che il cda ha approvato i conti del trimestre. Il titolo, in modesto rialzo prima della diffusione dei risultati, accelera e sale di oltre il 3% a 2,314 euro alle 13,50.

Il risultato netto contabile dei nove mesi si attesta a 1,2 miliardi, dato che include l'aumento retroattivo della tassazione della quota Banca d'Italia, da 640 milioni.

In calo nei nove mesi gli accantonamenti e le rettifiche a 3,5 miliardi da 4,01 nei nove mesi del 2013. Il dato include le rettifiche aggiuntive richieste dall'Aqr, spiega la nota.

I flussi di crediti deteriorati netto calano nei nove mesi del 18%.

Gli interessi netti nei nove mesi salgono del 3,9%, le commissioni di 9,9%, gli oneri operativi contengono il rialzo in 1,4%.

Il Cet 1 al 30 settembre al 13% (12,9% al 30 giugno) tiene conto di 750 milioni di dividendi maturati nei nove mesi e evidenzia un eccesso di capitale di 10,1 miliardi.

Il consensus raccolto da Reuters tra gli analisti puntava a un utile netto di 307 milioni.

  Continua...