Wall Street poco mossa, tira il fiato dopo tre settimane di rally

lunedì 10 novembre 2014 17:11
 

NEW YORK, 10 novembre (Reuters) - Azionario Usa poco mosso oggi: gli investitori si prendono una pausa in assenza di catalizzatori di rilievo sul mercato dopo che Dow Jones e S&P 500 hanno guadagnato terreno per la terza settimana consecutiva segnando nuovi massimi record.

La stagione delle trimestrali volge al termine questa settimana con in agenda i risultati di 16 società dello S&P 500 tra cui Wal-Mart, Macy's e Cisco Systems.

Timidamente positiva McDonald's Corp dopo che le vendite globali nei ristoranti aperti da almeno 13 mesi sono diminuite dello 0,5% a ottobre, pur superando le attese.

Con un rialzo di circa il 2% Gilead Sciences spinge S&P 500 e Nasdaq 100 : sono stati deludenti i risultati dello stadio intermedio di una sperimentazione con cui Merck puntava ad accorciare a sole quattro settimane una cura per l'epatite C aggiungendo il Sovaldi di Gilead alla cura a proprio marchio, una combinazione di due farmaci per bocca. Molte aziende farmaceutiche stanno cercando di accorciare i tempi della cura e un farmaco appena approvato che combina il Sovaldi con un'altra molecola di Gilead funziona in otto settimane per la maggior parte dei pazienti trattati. Il titolo Merck perde circa il 3% e mette un freno a Dow e S&P.

Intorno alle 17 il Dow Jones industrial avanza dello 0,11% a 17.593 punti, lo S&P 500 lo 0,22% a 2.036 e il Nasdaq Composite lo 0,35%.

Il Dow ha gaudagnato il 7,3% e lo S&P 500 il 7,7% nelle ultime tre settimane, la migliore performance trisettimanale di entrambi gli indici dall'ottobre 2011.

Alibaba Group avanza di un punto e mezzo percentuale alla vigilia del "Singles Day" in Cina, che è diventato il giorno di maggiori vendite online nel mondo.

Il numero uno dell'edilizia di lusso Usa Toll Brothers Inc guadagna oltre il 3% dopo aver registrato un balzo dei ricavi del trimestre del 29% grazie ad un rafforzamento della domanda.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia