PUNTO 1-Egp, risultato 9 mesi 395 mln (-2,9%), Ebitda 2014 a 1,9 mld

venerdì 7 novembre 2014 17:40
 

(Riscrive parzialmente aggiunge dichiarazione Ad da conference call)

ROMA, 7 novembre (Reuters) - Il Cda di Enel green power ha approvato oggi i conti dei primi 9 mesi del 2014 che si sono chiusi con un risultato netto di 395 milioni in calo del 2,9% rispetto ai 407 milioni dello stesso periodo del 2013.

Lo riferisce una nota della società in cui si aggiunge che al netto delle operazioni straordinarie, 62 milioni per il 2013, il risultato avrebbe fatto registrare un aumento del 15,9%.

L'Ebitda del periodo della società per le rinnovabili del gruppo Enel è stato pari a 1,317 miliardi in crescita dello 0,9% rispetto a 1,305 mld dei primi 9 mesi dell'anno passato.

Nel corso della conference call l'ad Francesco Venturini ha detto la società centrerà l'obiettivo di un Ebitda a 1,9 miliardi nell'intero 2014.

I ricavi del periodo sono ammontati a 2,084 miliardi (+3,7%) e l'indebitamento netto al 30 settembre si è assestato a 6,641 miliardi in aumento del 24,7% rispetto alla fine del 2013.

Intanto prende forma il cambio di strategia di investimento che vede i vertici di Egp guardare con più favore ai mercati fuori dall'Europa.

"Endesa è sotto offerta quindi non posso rispondere su questa società. Su un piano più generale [dico che] noi valutiamo continuamente il rendimento dei nostri investimenti nei vari mercati", ha risposto Venturini ad una domanda sul futuro della partecipazione in Enel Green Power España e sull'eventuale vendita ad Endesa della quota in questa joint-venture.

Ad aprile l'ex ad Francesco Starace, oggi passato alla capogruppo Enel, ha detto che non sarebbe stato conveniente abbandonare la Spagna, ma si guardava anche alle nuove regole per il settore che il governo stava studiando.   Continua...