Immobili,Songbird (Canary Wharf) respinge offerta Qatar da 2,2 mld sterline

venerdì 7 novembre 2014 15:38
 

LONDRA, 7 novembre (Reuters) - Songbird Estates, proprietario del quartiere londinese di Canary Wharf, ha respinto l'offerta di acquisto da 2,2 miliardi di sterline (circa 2,8 miliardi di euro) giunta dal fondo sovrano del Qatar (QIA) e da Brookfield Property Partners perché inadeguata.

"Questa proposta sottovaluta significativamente Songbird e non riflette il valore intrinseco del business e degli asset sottostanti", ha detto il presidente David Pritchard.

Il Qatar già possiede il 28,6% di Songbird, che a sua volta controlla il 69% di Canary Wharf Group, che possiede l'area immobiliare che contende alla City il primato di centro finanziario di Londra. La società immobiliare Usa Brookfield ha una quota del 22% di Canary Wharf Group.

I titoli di Songbird sono balzati di oltre il 22% ieri dopo la notizia dell'offerta del Qatar; oggi, dopo che la proposta è stata respinta, perde l'1,8%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia