Usa, con occupati ottobre tasso disoccupazione a minimo da settembre 2008

venerdì 7 novembre 2014 14:53
 

WASHINGTON, 7 novembre (Reuters) - L'economia Usa ha creato oltre 200.000 nuovi posti di lavoro per il nono mese consecutivo a ottobre, portando il tasso di disoccupazione al nuovo minimo da oltre sei anni di 5,8% a testimonianza di una congiuntura poco sensibile al rallentamento della domanda globale.

La statistica a cura del dipartimento al Lavoro mette in evidenza 214.000 nuovi occupati, valore leggermente inferiore alla mediana delle aspettative pari a 231.000 che non impedisce però al tasso di disoccupazione di scivolare da 5,9% di settembre a 5,8%, minimo negativo da settembre 2008.

Significativa revisione al rialzo intanto per il dato di settembre e agosto, che evidenzia a livello bimestrale un miglioramento di complessivi 31.000.

A dispetto dello stato di salute del mercato occupazionale ampiamente positivo resta sotto tono la dinamica dei salari, che Federal Reserve monitora con particolare attenzione insieme all'obiettivo della piena occupazione.

"Un dato coerente con l'idea che la crescita Usa può procedere a ritmo sostenuto anche nel momento in cui Cina e zona euro mostrano segni di rallentamento" osserva Jeff Greenberg, economista di Jp Morgan Private Bank.

Dopo l'incoraggiante risultato del terzo trimestre, in cui la prima economia mondiale è cresciuta al ritmo di 3,5%, i numeri odierni sono di buon auspicio per il Pil dei prossimi tre mesi al 31 dicembre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia