Stabilità, sarebbe sorprendente richiesta Ue altri aggiustamenti a Italia - Delrio

venerdì 7 novembre 2014 13:46
 

MILANO, 7 novembre (Reuters) - Sarebbe "veramente sorprendente" se la Commissione Ue dovesse chiedere ulteriori aggiustamenti sul quadro macro dopo le correzioni già fatte a fine ottobre dal governo in materia di legge di Stabilità.

Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza dei Consiglio Graziano Delrio a margine dell'assemblea Anci di Milano aggiungendo che Roma ha "già fatto abbondanentemente il prorpio lavoro".

"Avendo accantonato e messo poi a disposizione un ulteriore riduzione da 2,9% a 2,6% del rapporto deficit/Pil, crediamo di avere già fatto abbondamentemente il nostro lavoro. Sono quasi 4,6 miliardi di euro che secondo le previsioni, che secondo noi erano giuste, dovevano stare a disposizione del Paese. Li mettiamo in abbattimento ulteriore del deficit/Pil. Sarebbe veramente sorprendente che l'Italia dovesse fare altri passi", ha detto Delrio.

Per il sottosegretario inoltre "Bloccare gli investimnenti con politiche di 'austerity' oggi, per il nostro Paese, sarebbe veramente mortale".

A fine ottobre, dopo una serie di contatti con la precedente Commissione presieduta da José Manuel Barroso, l'Italia ha corretto la manovra per ulteriori 4,5 miliardi.

(Sara Rossi)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia