Btp in calo in mercato volatile, domina attesa dato lavoro Usa

venerdì 7 novembre 2014 12:09
 

MILANO, 7 novembre (Reuters) - Sui mercati domina l'attesa
per il dato chiave sull'occupazione Usa che determinerà la
direzione delle aspettative degli operatori sulle prossime mosse
di politica monetaria della Fed. In un mercato fortemente
condizionato dall'attesa, e per questo volatile, i Btp appaiono
in calo a fine mattinata, pur con livelli di spread stabili. 
    "I governativi hanno oscillato in mattinata fra rialzo e
ribasso per l'attesa dei 'non-farm payroll', negli Usa si è
assistito a un rialzo dei tassi dei titoli a breve" dice
Vincenzo Longo, strategist di Ig. "L'impatto del dato Usa sarà
visibile anche nella zona euro, più marcatamente sul Bund, per
via della correlazione coi Treasuries, titolo anch'esso
considerato 'safe heaven'".
    Il calo dei Treasuries Usa è proseguito nelle contrattazioni
asiatiche proprio sull'ottimismo per un nuova conferma del
rafforzamento economico in atto nel paese che potrebbe giungere
dai numeri di oggi pomeriggio. Sullo sfondo di una politica
monetaria americana ormai avviata verso un inevitabile rialzo
del costo del denaro (che attualmente gli operatori prevedono
entro la metà del 2015). Il dato potrebbe quindi rinsaldare le
aspettative: le stime indicano 231.000 nuovi posti di lavoro,
contro i 248.000 di settembre, con un tasso di disoccupazione
previsto invariato al 5,9%.
    "L'impatto di Draghi, che ha lasciato le porta aperte
all'acquisto di asset, è stato più evidente per le dichiarazioni
sui rischi deflazione. Il mercato non sembra ancora scommettere
con forza sul 'QE'" dice ancora Longo.
    Il presidente della Bce Mario Draghi ha ridimensionato ieri
i timori di una spaccatura in seno alla Bce, ma non ha fornito
dettagli relativi a un prossimo eventuale 'QE', pur ribadendo
che Francoforte è unanimemente impegnata ad agire ancora in caso
di necessità e che, a tale proposito, allo staff della banca
centrale è già stato affidato il compito di studiare nuove
misure. Le sue parole in conferenza stampa hanno spinto al
rialzo i mercati che, tuttavia, hanno successivamente ceduto
parte dei guadagni sullo scemare dell'euforia e nel segno di una
certa volatilità. 
    Altro oggetto di attenzione resta la Grecia in vista della
possibile uscita anticipata dal bailout, con i tassi rimasti
poco mossi dopo che i ministri delle finanze della zona euro
hanno sostenuto una linea di credito precauzionale in previsione
dell'uscita dal piano di salvataggio alla fine di quest'anno.
    Gli strategist sono divisi sul piano, delineato per
incontrare l'esigenza di rassicurare gli investitori da una
parte e le esigenze di politica interna alla Grecia dall'altra.
    
=========================== 12,10 ==============================
FUTURES BUND DIC.          150,96   (-0,17)
FUTURES BTP DIC.           130,22   (-0,25)
BTP 2 ANNI  (AGO 16)    105,424  (-0,008)  0,582%
BTP 10 ANNI (SET 24)   112,037  (-0,170)  2,380%
BTP 30 ANNI (SET 44)   117,648  (-0,518)  3,796%
========================= SPREAD (PB)===========================
                                               ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   154           154 
BTP/BUND 2 ANNI           65            65
BTP/BUND 10 ANNI       153           153
livelli minimo/massimo             153,1-155,8   150,6-162,0   
BTP/BUND 30 ANNI       204           203
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   179,8         178,0
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  141,6         140,6
================================================================

    - Sul sito
www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia